Fashion

Milano Fashion Week: tutto il best of del primo giorno di moda milanese

By  | 

Care amiche,

E’ iniziata la settimana della moda milanese! Pronte per scoprire tutte le tendenze della prossima primavera? Da Alberta Ferretti a Jil Sander, ecco che cosa è successo nella prima giornata della Milano Fashion Week! Alla sfilata di Alberta Ferretti le modelle hanno portato in passerella colore, ottimismo, leggerezza. I volumi sono comodi, ampi, morbidi. Il mood rilassato. Ma l’ispirazione non sembra più arrivare tanto, e tanto pedissequamente, dal mondo dello sportswear. Più comfort per tutte, insomma, ma sempre all’insegna di una certa eleganza. Per la maison hanno sfilato Gigi e Bella Hadid, Kendall Jenner e Kaia Gerber: un vero poker di regine dei defilè che hanno sfilato sotto gli occhi attentissimi delle sorelle Ferragni, Chiara e Valentina, in front row.

Jil Sander ha stregato la passerella con una collezione disegnata da Lucie e Luke Meier. All’apparenza, una sensazione pervasiva di semplicità. Lo storico dna della griffe e la sua estetica iper minimalista è come se fossero volutamente esasperati: il duo di designer cerca l’essenza dei capi, ne individua i paradigmi trasformandoli però in pezzi dalla costruzione ingegnosa e per nulla facile. Un equilibrio tra libertà e disciplina che affascina. Così come le contraddizioni della location scelta per lo spettacolo: un’ex fabbrica in semi rovina, nelle cui sale nascono rigogliosi cespugli di piante lussureggianti.

Alberta Ferretti

Anche Alessandro Dell’Acqua, per la sua N° 21, ha presentato un lavoro di ricerca dell’essenziale, di riduzione del superfluo, una nuova ricerca della sua moda. Pulizia (dagli eccessi e dai fronzoli) sembra essere il suo diktat. Il punto di partenza torna a essere il design, la forma pura, la valorizzazione del tessuto, che è corposo e di carattere. L’attitudine invece è, evidentemente, couture. E il risultato è un insieme composto ed essenziale tra l’allure bon ton e la carica sexy. A vincere è comunque la femminilità!

Alberta Ferretti

Jil Sander

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *