People

Jane Fonda, l’ultima vera femminista di Hollywood

By  | 

Jane Fonda, o meglio, come avere più di ottant’anni e sentirsi, sembrandolo, una ragazza. Forse è anche per questo che Jane piace anche ai giovanissimi, che l’hanno seguita nella serie tv Grace and Frankie. Ma Jane Fonda, prima di essere un’attrice, è soprattutto una donna, anzi, una femminista. Forse l’ultima femminista di Hollywood.

La scintillante carriera di questa “bionda non stupida” ha collezionato successi come Barbarella e gli Oscar per Una Squillo per l’ispettore Klute e Tornando a Casa. Senza contare le collaborazioni per film con registi internazionali, uno fra tutti Youth-La Giovinezza, diretto dal nostro Paolo Sorrentino. Jane Fonda però non ci è mai stata a relegarsi al ruolo da vamp. Con un caratterino niente male, l’attrice è una militante del pacifismo e del femminismo. Una diva che ha deciso di togliersi gli anelli di diamanti e “sporcarsi” le mani, partecipando a diverse campagne per la libertà delle donne negli anni Settanta e, più recentemente, contro l’ex Presidente Bush e la guerra in Iraq. Forte e coraggiosa, ha dichiarato di aver sofferto di bulimia e anoressia da ragazza, quando lo star-system le imponeva una magrezza estrema. Col tempo Jane Fonda ha imparato che non doveva essere lei ad adeguarsi a Hollywood, ma il contrario. Oggi sembra proprio il caso di dirlo: il mondo ha sempre più bisogno di icone anarchiche come lei.

 

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *