Beauty

Ossigeno e ozono terapia: il benessere della pelle passa attraverso le miscele gassose

By  | 

Care amiche,

oggi non ci sono più scuse per continuare a trascurare la nostra pelle e il nostro corpo: la medicina estetica sta facendo incredibili passi, passi da gigante. Dalle semplici creme e trattamenti di bellezza a base di sieri, collagene e idratanti di ogni genere, sci si può affidare anche a metodi alternativi e molto più strutturati: come l’ossigeno-ozono terapia.

La terapia è estremamente versatile; prevede l’utilizzo di una miscela gassosa di due gas, ossigeno e ozono per l’appunto che, una volta somministrato nelle giuste dosi, permette di curare diverse patologie: dall’acne alle flebiti, dall’ernia del disco alle malattie neurovegetative, dall’artrosi al piede diabetico, ma trova un’ampia applicazione anche in campo estetico: per la cellulite, le smagliature, le borse sotto gli occhi e il ringiovanimento cutaneo.

Maria Teresa Baldini, chirurgo estetico di Forte dei Marmi spiega: “La sua applicazione è semplice e indolore. Si aspira da un’apparecchiatura certificata una miscela di ossigeno-ozono che viene somministrata con micro-iniezioni sottocutanee nelle gambe. Alla fine del trattamento è consigliato bere mezzo bicchiere di acqua ozonizzata per intensificarne l’azione. Sono consigliate circa 10/14 sedute con cadenza bisettimanale per ottenere dei buoni risultati”.

Si affidano all’ossigeno-ozono terapia diverse celebrità, tra cui: Nick Nolte, Pam Anderson, Kirstie Alley e il nostro Massimo Boldi. Una grande sostenitrice della terapia era la Regina Madre, morta all’età di 102 anni e rumours dicono che anche il nipote Carlo ne sia un fan.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *